sabato 17 ottobre 2009

Julia, le avventure di una criminologa

 Ha poco più di 10 anni questa affascinante trentenne protagonista dell' omonimo fumetto "Julia".
Edito da Sergio Bonelli, scritto da Giancarlo Berardi, Julia, volutamente ispirata alla figura di Audrey Hepburn, si fa spazio nel panorama fumettistico affianco a due altri amati protagonisti della famiglia Bonelli, Tex e Dylan Dog. Si tratta di una indagatrice dell'animo, perchè lei,  docente universitaria e collaboratrice presso la procura di Garden City, si accosta ai casi con il solo intento di comprendere le profonde pulsioni che spingono i colpevoli ad agire. Dotata di una spiccata sensibilità, oltre che di salde conoscenze scientifiche, in ogni numero Julia offre ai lettori dei precisi profili psicologici, che fanno comprendere come l'animo umano, a causa di esperienze vissute o per la nascita di devianze derivanti da una società priva di regole, possa essere complesso. Senza esagerare, è un saggio sociologico, illuminato ma non distaccato da un semplice lettore medio, un passatempo, ma anche una fonte di approfondimento culturale.



Rita Murgese

2 commenti:

  1. Lo leggo tutti i mesi.
    Fantastico fumetto.
    Julia è superba e di fine acume!!!
    Lorenzo
    www.percorsofotografia.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. eh si è proprio un bel fumetto, e come avrai capito dalla mia breve recensione per me non è solo quello.

    RispondiElimina